Chiaramente non sono d’accordo; il mio fu lui mi ha accompagnata pazientemente nel mio prassi di aumento e mi ha atto una vera e propria istruzione affettuoso. Poi,quando mi sono oblazione io di difendere lui ad aggredire i suoi scheletri nell’armadio se ne è andato. Eppure non é detta l’ultima parola. Non é una questione di erotismo, é una litigio di delicatezza e affezione..

Chiaramente non sono d’accordo; il mio fu lui mi ha accompagnata pazientemente nel mio prassi di aumento e mi ha atto una vera e propria istruzione affettuoso. Poi,quando mi sono oblazione io di difendere lui ad aggredire i suoi scheletri nell’armadio se ne è andato. Eppure non é detta l’ultima parola. Non é una questione di erotismo, é una litigio di delicatezza e affezione..

silvia, la tua dichiarazione ГЁ corretto celebre durante me: riconoscenza.

Adorare quella soggetto …. non un ideale indistinto da voler per tutti i costi “appiccicare” sulle spalle al accoppiato di vicenda …questo secondo me liberamente dall’essere adulto ovverosia domestica …. @ Serra …. Quanto al falsare personaggio è certamente una pia illusione … che ognuno si cambi da loro …(se gli riesce)… Il mio lui è adorabilmente fastidioso a volte … io penso si aspetti in certi versi di avere luogo salvato da me ….e ho appena l’impressione giacché il mio accettarlo almeno com’è, il non tentare di cambiarlo , gli suoni come maniera un minimo sensibilizzazione, una abbandono alla lotta … insolito eh? Weiterlesen